Processori

1-24 di 123 Articoli
    Visualizza
    Ordina

    Processori: la velocità del PC dipende tutta da loro

    Il processore è il cuore pulsante di ogni computer e ne determina le prestazioni complessive. AMD e Intel sono gli unici due produttori rilevanti per il mercato dei PC desktop. Offrono processori in molte categorie diverse di prezzo e prestazioni. Gli ambiti di applicazione sono molto vari e comprendono le applicazioni per ufficio, il gaming e l’high-end computing.

    Il processore e la scheda madre devono essere compatibili

    Se prevedete di installare nel PC desktop un nuovo processore (CPU = Central Processing Unit, unità di elaborazione centrale), avete bisogno di una scheda madre con un socket corrispondente su cui montare la CPU. I socket differiscono per il numero e la disposizione dei pin (connessioni), pertanto sono adatti solo per determinati processori o serie indicati nella descrizione della scheda madre. Non sono compatibili con le versioni precedenti o successive di altri tipi di processori. Per questo motivo il socket rappresenta uno dei criteri di acquisto più importanti per un processore.
    Ricordate inoltre che il processore richiede un raffreddamento adeguato. Di norma vale la regola per cui a prestazioni superiori del processore corrisponde un raffreddamento più elevato. TDP (Thermal Design Power) indica il calore massimo che il processore può dissipare durante il funzionamento. La ventola CPU deve assolutamente rispettare questo valore poiché un surriscaldamento può danneggiare il processore.

    Processori singoli o boxed

    Nella maggior parte dei casi i processori vengono offerti nella versione «boxed». Si tratta di prodotti per il cliente finale dotati di alloggiamento e di una ventola standard adeguata. La ventola non è in dotazione nei cosiddetti processori tray. In realtà essi sono pensati per i produttori di PC, ma sono disponibili anche come alternative più convenienti alle versioni boxed.

    Le specifiche tecniche rivelano le prestazioni del processore

    Una prima indicazione della classe di prestazioni delle CPU Intel si evince dal tipo, ovvero Intel Core i3, i5, i7 e i9. AMD distingue tra Ryzen 5, 7 e Threadripper. La frequenza di clock e il numero di core forniscono indicazioni fondamentali sulle prestazioni. A seconda del tipo e del produttore, di norma i processori utilizzano da quattro a dieci core. Un numero maggiore di core e una frequenza di clock più elevata corrispondono a prestazioni superiori.
    Le descrizioni del prodotto contengono anche informazioni sulla cache L2. Questo buffer posizionato all'interno del processore contiene comandi e blocchi di dati a cui la CPU deve accedere rapidamente. Se la cache della CPU è piena, i dati vengono trasferiti nella memoria della scheda madre, con un potenziale rallentamento del sistema. Di conseguenza la cache di un processore deve essere più grande possibile.

    Prestazioni superiori con l’overclocking delle CPU

    L'overclocking consente di migliorare ulteriormente le prestazioni di un processore. Con l'aiuto del firmware del PC (BIOS o UEFI) o di un software specifico è possibile aumentare la frequenza di clock del processore aumentando il cosiddetto moltiplicatore. Ma questa operazione non funziona con ogni processore, pertanto solo le CPU con un moltiplicatore libero sono interessanti ai fini dell’overclocking. Le CPU Intel supportate sono contrassegnate con il suffisso "K" nel nome del prodotto o "X" nei modelli Extreme Edition. Le Black Edition e le serie FX di AMD sono adatte per l'overclocking.
    A proposito: alcuni processori sono in grado di overcloccarsi da soli quando è richiesta una maggiore potenza. Le velocità di clock boost indicano in che misura la CPU può overcloccarsi automaticamente superando la frequenza di clock standard. AMD chiama questa tecnologia «Turbo Core» e Intel «Turbo Boost».

    Interdiscount-Newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le nostre offerte, azioni e novità settimanali.
    Un'azienda del Gruppo Coop